Terme di Scuol, Bassa Engadina, Alta Rezia

Le sorgenti minerali di Scuol vengono citate per la prima volta in un documento del 1369. Il turismo termale nella Bassa Engadina conobbe il suo massimo splendore a partire dalla seconda metà dell’800, grazie alla realizzazione di una rete stradale moderna ed efficente nel fondovalle.
Scuol, durante gli ultimi trent’anni, si è trasformata da semplice luogo per cure termali in un dinamico centro per il benessere
Con l’apertura, nel 1993, dell’Engadin Bad Scuol la località termale si è confermata come la “ Regina Alpina dei Bagni”.
Nei dintorni di Scuol sgorgano più di 20 sorgenti di acque minerali, nove di queste vengono attualmente sfruttate per le cure idropiniche e termali. Le sorgenti minerali sono di tre classi diverse : acque alcalino solfato-sodiche, acque effervescenti naturali ferruginose, acque solfato-magnesiche.
Grazie a queste variate caratteristiche vengono impiegate nella cura di molteplici patologie ed affezioni degli organi interni e della pelle, oltre che per il ripristino degli equilibri energetici e del benessere generale del corpo in un centro moderno in cui immergersi in un’atmosfera di totale relax in cui si abbinano calore, profumi e colori in ambienti creati per combattere lo stress dei nostri tempi.